sabato 6 ottobre 2012

Romics 2012


Essì. Ci voleva un post su un eventone del genere.
Peccato che per me non è che sia stato tanto quest'eventone. 
Ora farò la lamentona, dicendo che questo Romics è stata una delusione immensa. Non tanto per la fiera (pressochè priva di eventi interessanti e piena di gadgettistica cinese), ma per il mio approccio a essa.
Sono tornata a casa con un vuoto immenso. Non è che sia questa grande esperienza mistica per cui ti ritrovi illuminato e sapiente improvvisamente, però almeno vorrei tornare a casa e dire che mi sono divertita. NO.

Sto invecchiando sul serio, e lo stato d'animo con cui ho preso il treno mi ha preoccupata. Volevo buttarmici sotto invece che salirci.

Sabato ho avuto la possibilità di fare cosplay (sì, ancora e allora?) insieme ad alcuni amici. Purtroppo il gruppo è arrivato decimato, eravamo molto pochi, ma poco importa.  Ma di questo parlerò in un post a parte.

Quale costume? Seven da Final Fantasy type-0. Che mi sia riuscito oppure no non saprei (tanto per cambiare, ma come detto sopra, potrete dirlo voi vedendo le foto).
Tempo orribile, location orribile. Nonostante Fiore fosse l'addetta alle foto quel giorno, le ho rubato la macchinetta per 3 minuti e mezzo per fare qualche scatto.

Inutile dire la strage fatta nello scartarle (soprattutto perchè a settarla non sono stata io, quindi non sapevo bene che cavolo stavo facendo). Se ne sono salvate solamente due:



Insomma, tanta roba. (ormai ho l'abbonamento con  Giulia e Alberto, cerco segretamente di rubare loro la beltà attraverso la macchina).

Parlando brevemente di domenica per evitare le crisi isteriche, posso semplicemente dire che era in programma per me di fare cosplay di una fotografa figa e antipatica.

Invece sono rimasta solo antipatica.

Mi ero pure messa il cappelletto professional e i pantaloni da lesbicona anni '80 per calarmi meglio nel ruolo. Invece qualcuno ha deciso bene di aprire i rubinetti A PALLA.
Quindi mi sono limitata a uccidere la mia autostima provando a fare qualche foto a un gruppo di Code Geass di Shimizu.



Grazie a quella stronza di Valeria per l'editing, I love you <3







E' stata la prima volta che ho fotografato persone che non conoscevo. E' stato strano. Mi sono sentita un po' a disagio, non sapendo bene come comportarmi,che genere di direttive dare. Il mio astio verso gli estranei potrebbe aver compromesso il risultato. Ma credetemi quando dico che non lo faccio apposta. E' più forte di me, chiedo scusa.
Mi sono depressa in tempo zero, ovviamente, e dopo la depressione (chi mi conosce bene sa di cosa parlo) arriva l'acidume, il pessimismo e il fastidio.

Quindi mi sono limitata a fare foto stupide e carine ai miei amichetti <3<3<3




The cutest Peter Pan EVER! <3

Quindi ho scoperto che mi diverte molto di più fare foto da turista ciabattona.
 FANCULO TUTTI! 

e quindi boh, posso dire di essermi portata a casa qualche scatto inutile e ancora meno passabile.

fine del post depresso.

Ciao mamma. 

2 commenti: